Cambiare gli altri cambiando il modo di comunicare con gli altri

Standard
Cambiare noi per cambiare gli altri

La tendenza a giudicare gli altri è la più grande barriera alla comunicazione e alla comprensione.
[Carl Rogers]

La prima volta che mi sono sentita dire che per cambiare gli altri devi prima cambiare il tuo modo di comunicare con gli altri è stato ad un corso di PNL (Programmazione Neurolinguistica). Devo ammettere che mi ci è voluto un po’ per comprendere il senso profondo di questa affermazione e farla mia. Nonostante a quel corso mi fosse stato ampiamente spiegato che nessuno ha il potere di cambiare gli altri, se gli altri non sono disposti a cambiare, e che le reazioni degli altri dipendono anche da come noi comunichiamo con gli altri, per lungo tempo ho continuato ad illudermi di poter cambiare gli altri senza dover prima cambiare qualcosa di me. Continua a leggere

Essere madre senza smettere di essere donna

Standard
Essere madre

Segui sempre le 3 “R”: Rispetto per te stesso. Rispetto per gli altri. Responsabilità per le tue azioni.
[Dalai Lama]

Sono diventata madre per la prima volta a 32 anni e per la seconda a 35. A quasi 54 anni, con un figlio che ha compiuto da poco 18 anni e una figlia che ne ha quasi 22, parafrasando una famosissima canzone di Fiorella Mannoia, posso dire la mia sull’essere madre senza smettere di essere donna e senza rinunciare all’affermazione sul lavoro. Continua a leggere

Lavorare con il cuore

Standard
Lavorare con il cuore

Tutto quello che voglio è raggiungere e toccare un altro essere umano, non solo con le mani, ma con il cuore.
[Tahereh Mafi]

E’ stato un attimo, lungo, intenso, denso. Un attimo in cui mi è passato tutto davanti, i motivi per cui ero lì e quelli per cui sentivo che di quel progetto non mi apparteneva più nulla, o meglio, non mi era appartenuto mai nulla. Continua a leggere

Aiuto, mio figlio è gay!

Standard

Aiuto, mio figlio è gay!“Dona a chi ami ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere.”
[Dalai Lama]

Un giorno tuo figlio ti confessa di essere gay e il solo pensiero che la tua mente riesce a formulare è “Aiuto, mio figlio è gay!”.

Ma perché la prima reazione che abbiamo davanti ad una verità a cui non siamo preparati è il rifiuto? Perché la nostra società e la nostra cultura tendono a rimuovere tutto ciò che è considerato diverso o negativo. Così cresciamo nell’illusione che esista solo la cosiddetta normalità. È normale essere etero, essere bianchi, essere belli, essere sani. Continua a leggere

Se ti trucchi ti lascio

Standard

Se ti trucchi ti lascio“La solitudine ci fa paura perché siamo portati a considerare più le nostre debolezze che le nostre capacità.”
[M.G. Scuderi]

Se ti trucchi ti lascio fu una delle prime cose che mi disse all’inizio della nostra storia. Poi ci furono i vari se ti tagli i capelli, se ti tingi i capellise ti metti lo smalto. Non erano cose fondamentali per me e pensai che ti lascio fosse solo il suo modo per esprimere la sua preferenza. Continua a leggere